24Feb/15

WORKSHOP PRESSO L’IC “G. PASCOLI” DI GOZZANO

Mercoledì 11 febbraio 2015  si è svolto il workshop di Emisferi Musicale presso la sede dell’Istituto Comprensivo G. Pascoli di Gozzano.
Erano presenti venti docenti dei tre ordini di scuola (infanzia, primaria e secondaria).
L’incontro aveva lo scopo di far conoscere l’Associazione e in che modo opera sul territorio,  sperimentando in prima persona l’efficacia del  metodo MTO (Musico Terapia Orchestrale).
L’incontro si è svolto in due momenti, il primo dedicato alla musica e all’interazione con i diversi strumenti e il secondo orientato al racconto del vissuto da parte delle maestre.
Le docenti sono state subito coinvolte nell’esperienza musicale condotte da Chiara Stoppani e accompagnate al pianoforte da Angelica Seminara.
Il lavoro ha visto tutte impegnate con grande partecipazione ed emozione.
Durante l’esecuzione musicale  è  stato  fatto più di un cambio di strumenti seguendo la tecnica di Emisferi Musicali per permettere a tutti i partecipanti di scoprire nuovi suoni ed esplorare nuovi medosi di utilizzo.
L’intervento musicale si è concluso, come di consueto,  con un momento collettivo denominato “merenda”  all’interno del quale le persone interagiscono tra di loro divertendosi.

20150211_174843  20150211_173803

Nella seconda parte dell’incontro, le insegnanti sono state invitate a raccontare l’esperienza vissuta e le sensazioni provate.
Lasciarsi guidare dalla conduttrice  è stato per tutte molto rilassante e al contempo impegnativo in quanto dovevano prestare attenzione al centro dell’orchestra e seguire le indicazioni ritmiche della conduttrice. Questo ha portato le insegnanti a ritenere possa essere un’esperienza molto  interessante per i bambini, perché potenzia l’attenzione, la concentrazione e la relazione all’ interno del gruppo in un contesto di gioco e divertimento.
Un ringraziamento particolare va a tutti coloro che, a vario titolo, hanno contribuito alla riuscita di questa giornata. Un caloroso grazie alle insegnanti che ci hanno accolto con  entusiasmo ed affetto, ai volontari di Emisferi Musicali  Marialuisa, Giorgio, Sonia e Dorella  per la loro partecipazione, e ai professionisti di Emisferi Musicali Chiara Stoppani e Angelica Seminara.

18Feb/15

Realizzare la 4 Sinfonia di Mahler con le metodologie MTO Esagramma

EMISFERI MUSICALI IN CONCERTO

Si chiude il primo triennio MTO di Emisferi Musicali con la realizzazione della 4 Sinfonia di Mahler.

L’evento prevede la partecipazione degli allievi musicisti di Emisferi Musicali, dei volontari e dei professionisti che per un triennio hanno lavorato fianco a fianco per conoscersi ed esplorare insieme le sonorità proprie delle orchestre sinfoniche.

L’evento sarà realizzato in gemellaggio con i Centri di Musicoterapia Orchestrale Musica Oltre (Senago) e Altra Voce (Darfo Boario Terme).

Sabato 14 Febbraio si è svolta la prima prova di lettura della partitura mahelriana riorchestrata per organico MTO.

20150214_172129   20150214_172519

20150214_171919 20150214_171813

I volontari di Emisferi Musicali dicono:

Alessia Antonini: ” Guardo un’orchestra…guardo gli strumenti…sento la musica…la sento molto vicina…siamo noi l’orchestra! La musica ci attraversa, culla le nostre ansie e ci accompagna saltellando dalle partiture ai sorrisi sui volti”.

Gianfranco Bussi: “Abbiamo familiarizzato con altri musicisti sia con, che senza disabilità: tutti parevano felici di far parte di una grossa orchestra”.

Giorgio Angeleri:  “Gran lavoro di preparazione e di studio.   Buon affiatamento con i ragazzi del nostro gruppo che si sono inseriti in orchestra senza problemi. La gioia dei ragazzi è stata molto evidente anche se alla fine tutti quanti, noi compresi, eravamo molto stanchi”.

Tiziana Motta: “tante persone e altrettanti strumenti in una stanza per cercare di realizzare un grande evento sinfonico, ancora lontani dal risultato ma sulla buona strada per diventare da singole entità musicali un’unica grande orchestra”.

Yolanda Cappelletti: “ho avuto l’impressione che qualcosa di importante stava x accadere, tutti erano in movimento ed era un piacere essere dentro quasi come spettatore. All’ inizio mi sentivo un pesce fuori d’acqua, ma ad un tratto, grazie all’aiuto dei professionisti,  sentivo le note; vicino c’erano i nostri ragazzi e compagni,  e a quel punto non ho più pensato a me ma all’insieme.  Un grande insieme di abilità,tutti hanno lavorato sodo”.

i Andrea Bussandr: “esperienza stupenda e  totalmente nuova per me, e cioè poter affiancare una ragazza come solitamente vedo fare a lezione. Per me è  stata un’ esperienza  formativa sotto diversi punti di vista!”

IMG-20150218-WA0000   20150214_171614 20150214_171536   20150214_171355