La metodologia MTO®

Una musicoterapia davvero speciale

Su che cosa lavora

Risonanza senza motoria e interpretazione simbolica

I blocchi parola e del gesto

La rielaborazione dell'immaginario musicale

Percorso psicoterapeutico socializzante

Affronta

DIFFICOLTÀ:

Cognitive

Comportamentali

Emotive

Espressive

Comunicative

Relazionali

Permette di

SCOPRIRE:

Il sé relazionale

Possibilità relazionali del sé

Se stessi in un contesto di gruppo

ACQUISIRE CONSAPEVOLEZZA:

Del sé

Della propria fisicità

Della propria personalità

Dei propri gusti

Di una nuova passione

Della possibilità di un fare altro

Di nuove prospettive emozionanti

RIELABORARE:

Di esperienze di disagio, di piacere

Di attività dimenticate

Del proprio passato

Di progetti futuri

REALIZZARE - CIMENTARSI IN RELAZIONI DI:

Fiducia

Scambio

Condivisione

Accudimento

Aiuto

Amicizia

VERIFICHE DELLA RELAZIONE IO-GLI ALTRI NEL CONTESTO DI GRUPPO:

Verifica del valore della condivisione del proprio lavoro

Verifica della potenzialità del lavoro di gruppo

Aumento della capacità di ascolto di sé degli altri

Identificazione e utilizzo di strutture comunicative verificabili

Aumento dell'autostima

Sviluppo della capacità di accettazione delle proprie difficoltà e delle proprie diversità psico-fisiche

SVILUPPO DI STRATEGIE PER:

Aumento della tenuta alla tensione in situazioni di forte stress psicofisico

La sopportazione della frustrazione

Aumento della consapevolezza del limite - proprio, del contesto

Accettazione del limite e rielaborazione in un fare <<diverso>>

Il superamento del limite

Il setting terapeutico e psicopedagogico

Attività musicali di svolgono in un'aula attrezzata che riproduce la realtà di una sala prova per orchestra sinfonica.

La disposizione degli stessi segue il criterio di ottenere la migliore resa sonora creando uno spazio accogliente e funzionale in relazione alle necessità psicofisiche degli allievi musicisti.

Gli elementi di crescita psicologica

APPROCCIO AL GRUPPO:

Affrontare il gruppo

Ascoltare il gruppo

Partecipare al gruppo

APPROCCIO AL CONDUTTORE:

Riconoscimento del ruolo del conduttore

Sviluppo di un rapporto individuale con il conduttore attraverso dialogo musicale

Accettazione della guida del conduttore

APPROCCIO AL PARTNER DI STRUMENTO:

Lasciarsi guidare, fare gruppo

Accettazione e sviluppo dell'aiuto reciproco

ESPOSIZIONE DEL SÉ:

Prima esposizione individuale

Primo riconoscimento e accettazione della propria unicità, delle proprie possibilità e dei propri limiti, in un contesto di gruppo.

Sviluppo del sé in relazione al conduttore, in relazione ai propri limiti e ai propri pregi, dell'importanza di sé nel  gruppo, unicità del gruppo, identità del gruppo.